Il peperoncino e la sua importanza


Il peperoncino e la sua importanza

Ogni singola cucina riflette la storia evolutiva di un popolo nel far fronte a disponibilità di piante e animali commestibili, alle malattie più frequenti, alle epidemie. Il peperoncino sarebbe un caso esemplare.

Le spezie hanno sempre avuto un ruolo nelle vicende umane. Anche il pepe nello sviluppo economico del Medioevo.

Di certo i peperoncini sono oggi la spezia più usata nel mondo. Quale dei molti benefici fu quello che fece superare l’iniziale avversione innata? Svariate le ipotesi su come abbiano avuto la meglio sulla nostra predisposizione genetica ad avvertire il bruciore che provocano e a evitarli.

Il peperoncino contiene quattro antiossidanti capaci di respingere microbi anche dopo che il piatto è preparato: acido ascorbico, capsaicinoidi, flavonoidi, tocoferoli.

Nuove ricerche attribuiscono al peperoncino la capacità di sradicare l’Helicobacter pylori, all’origine di ulcere e gastriti.

Il ruolo del peperoncino nella cucina mediterranea è talmente importante da avergli fatto meritare in Italia un’accademia dedicata e un centro studi, il Capsor.

 

La pianta di peperoncino

Il Capsicum annuum è un arboscello perenne che, in condizioni di clima favorevole, viene coltivato come annuale. Le piante si presentano sotto forma di cespuglio alti da 40 a 80 cm (a seconda della specie) con foglie di colore verde chiaro. I fiori sono bianchi a forma di stella a 5-6 petali con stami giallo tenue. Il peperoncino può essere coltivato anche in un balcone, e viene seminato verso febbraio, mentre i frutti si possono raccogliere in estate e in autunno. Andrebbero usati subito dopo la raccolta affinché non perdano le loro proprietà, ma si possono conservare anche sott’olio o in polvere (dopo averli fatti seccare al sole).

Quale parte del peperoncino brucia di più?

Il frutto viene mangiato cotto o crudo. La sua capacità di bruciare il palato è concentrata nella parte superiore della capsula, dove ci sono ghiandole che producono la capsaicina, la quale poi scivola lungo la capsula.

Come rimediare il bruciore del peperoncino?

Uno dei modi migliori per alleviare la sensazione di bruciore è bere latte, mangiare yogurt o ogni prodotto caseario. Infatti una sostanza presente nei prodotti caseari conosciuta come caseina agisce da detergente e rimuove la capsaicina dai recettori nervosi.

 

peperoncino
peperoncino